Edilweb.it l edilizia sul web...
 EDILWEB.IT
  Aggiungi ai Preferiti
Manda un'Email

 Contenuti
 
Home
Edilweb News
Articoli sulla teoria e critica dell' Architettura
Articoli di Architettura
Articoli di Ingegneria Strutturale
Articoli di Ingegneria Idraulica
Articoli di Ingegneria dei Trasporti
Articoli di Ingegneria Geotecnica
Articoli di interesse tecnico
Archivio articoli per data
Articoli più letti
Contatti
Downloads
Edilweb Links
Invia un articolo
Segnala questo sito
Supporters
Statistiche

 Progettisti celebri
 

 Cerca nel sito
 



 Novità Andil
 

 Bacheca Annunci
 

 
CORSI TELEMATICI ENCO
Articoli di ingegneria strutturale
 
Ad Ottobre ed a Novembre inizieranno i primi due CORSI TELEMATICI ENCO per il conseguimento del diploma di 
TECNICO DEL CALCESTRUZZO. 
Senza spese di trasferta e soggiorno: è possibile frequentare i Corsi comodamente da casa
Senza obblighi di orari: il corso può essere frequentato nell’arco di un mese decidendo quali e quante lezione seguire per giorno 
E’ possibile comunicare con i docenti tramite e-mail per avere chiarimenti, e suggerimenti.
 
Postato da edilweb il (1198 letture)
(LEGGI TUTTO L'ARTICOLO... | 4093 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 
SAEM: SICUREZZA IN PRIMO PIANO
Edilweb News
 

Oggi alle 15.00 il Convegno Nazionale per diffondere le novità introdotte dalle recenti normative

 

CATANIA – Al Saem la parola d’ordine è sicurezza: oggi alle ore 15.00, il Salone ospiterà il convegno nazionale “Il Testo Unico sulla sicurezza e salute nei luoghi di lavoro e le novità introdotte dal Decreto integrativo e correttivo n.106 del 2009”nel corso del quale si dibatterà sul sistema nazionale della prevenzione, i sistemi di gestione della sicurezza, la valutazione dei rischi, la sicurezza negli appalti, il ruolo dell’informazione e della formazione e le ultime introduzioni in materia di disciplina sanzionatoria.

Interverranno il direttore generale della Tutela del Lavoro (ministero del Lavoro) Lorenzo Fantini, il coordinatore tecnico delle Regioni e delle Province autonome Marco Masi, il responsabile regionale della prevenzione dell’Inail Pietro La Spisa e il presidente Anis Antonio  Leonardi.

 
Postato da edilweb il (915 letture)
(LEGGI TUTTO L'ARTICOLO... | 6542 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 
A SAEM, I 10 PREMI “INARCH” SICILIA
Edilweb News
 
CATANIA – Giovedì 5 novembre alle 10.00 al centro fieristico Le Ciminiere di Catania verrà inaugurata la 17a edizione di Saem, il Salone dell’edilizia del Mediterraneo organizzato da Eurofiere, che si concluderà l’8 novembre. La nuova location consentirà di ospitare negli spazi interni ed esterni tutte le aziende del settore: accanto al direttore di Eurofiere Alessandro Lanzafame saranno presenti alla cerimonia di inaugurazione il presidente Ance Catania Andrea Vecchio, il commissario straordinario dell’Ircac Antonio Carullo, il presidente di Inarch Sicilia Franco Porto, il presidente Inbar Sicilia (Istituto nazionale di Bioarchitettura) Francesco Ferrara e il presidente Anis (Associazione nazionale ingegneria della sicurezza) Antonio Leonardi.
 
Postato da edilweb il (936 letture)
(LEGGI TUTTO L'ARTICOLO... | 6922 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 
Moonbit per esplorare la luna
Articoli di geotecnica
 

"Abbiamo simulato la perforazione del suolo lunare individuando gli ostacoli rocciosi e inviando i dati acustici alla Terra". Così hanno commentato i ricercatori di OGS (Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale di Trieste) assieme a Selex Galileo, azienda che vanta una lunga e prestigiosa presenza di nei programmi spaziali internazionali, e TeleSpazio, azienda leader nei servizi satellitari. 

Per oltre un anno i ricercatori OGS e i loro colleghi hanno preparato questo esperimento, denominato Moonbit, allo scopo di provare che la tecnologia seismic while drilling è utilizzabile anche su un suolo poco conosciuto come quello lunare, dove ostacoli rocciosi imprevisti potrebbero mandare a monte anni di preparativi e ingenti investimenti finanziari.

Assieme a OGS hanno dato il loro contributo in know-how e tecnologia anche Selex Galileo, che ha fornito la trivella perforante e TeleSpazio, che gestisce il controllo remoto e la trasmissione (simulata) dei dati sulla Terra durante la perforazione.  "Il metodo SWD sviluppato da OGS - ha spiegato Flavio Poletto, fisico e dirigente di ricerca in OGS al termine della dimostrazione - utilizza il rumore di perforazione per ottenere immagini del sottosuolo durante la perforazione stessa.

Normalmente, cioè sul pianeta Terra, viene applicato all´esplorazione di pozzi o tunnel e permette di aggiornare tempestivamente il piano/percorso di perforazione poiché individua variazioni e ostacoli che potrebbero creare difficoltà per il raggiungimento dell´obiettivo. In questo caso il terreno che abbiamo trivellato aveva caratteristiche diverse, particolari: si è trattato di un simulante della regolite lunare, cioè una polvere finissima che possiede caratteristiche simili a quelle del suolo lunare, molto diverse da quelle che incontriamo solitamente sulla Terra". 

 
Postato da edilweb il (1162 letture)
(LEGGI TUTTO L'ARTICOLO... | 4655 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 
SAEM, A CATANIA LA TEORIA E LA PRATICA DELL’ABITARE
Edilweb News
 
CATANIA – La filosofia siciliana dell’abitare ha trovato dimora al centro della città etnea. Le mura del centro fieristico Le Ciminiere di Catania accoglieranno la 17a edizione di Saem, il Salone dell’edilizia del Mediterraneo, che verrà inaugurato giovedì 5 novembre alle 10.00, alla presenza del presidente della Provincia regionale di Catania Giuseppe CastiglioneA fare gli onori di casa il direttore di Eurofiere Alessandro Lanzafame – ideatore e organizzatore di Saem – accanto a cui saranno presenti il presidente Ance Catania (Associazione Nazionale Costruttori Edili) Andrea Vecchioil commissario straordinario dell’Ircac (Istituto Regionale per il Credito alla Cooperazione) Antonio Carulloil presidente di Inarch Sicilia (Istituto Nazionale d’Architettura) Franco Portoil presidente Inbar Sicilia (Istituto Nazionale di Bioarchitettura) Francesco Ferrara, il presidente Anis (Associazione Nazionale Ingegneria della Sicurezza) Antonio Leonardi.
 
Postato da edilweb il (775 letture)
(LEGGI TUTTO L'ARTICOLO... | 5419 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 
Salone dell’Expo della Comunicazione (Etnapolis, Belpasso)
Edilweb News
 

«COSÌ IL DEGRADO PUO’ ESSERE TRASFORMATO IN OPPORTUNITA’»

Fino a domani, domenica 13 settembre, la mostra “Comunicare Architettura”

 

Non solo lusso, non solo case, ma il ritorno al verde dei giardini – partendo proprio dal degrado e dai paesaggi urbani deturpati - e soprattutto l’armonia tra il design moderno e il patrimonio storico del territorio etneo. Ecco l’idea di architettura che i giovani professionisti catanesi intendono realizzare e soprattutto comunicare, fuori dai corridoi delle università e degli studi professionali.

Con l’intento di dare spazio ai talenti emergenti, la Mostra itinerante giovani architetture catanesi “Comunicare Architettura” – presente fino a domani domenica 13 settembre al Salone Expo della comunicazionepresso l’Etnaexpo (Etnapolis, Belpasso) – dopo questa prima tappa viaggerà per la tutta la provincia di Catania, accostata ad altri eventi culturali, diventando arte del fare e del comunicare e avvicinandosi alla gente e alle amministrazioni. Un’architettura contemporanea intesa non solo come residenza e staticità ma come dinamicità, comunicazione e interazione con i committenti. L’iniziativa è organizzata dalla Fondazione dell’Ordine, presieduta da Carlotta Reitano, in collaborazione con l’Associazione culturale Spazi Contemporanei, e con il patrocino della Provincia Regionale di Catania degli Ordini provinciali degli Architetti e degli Ingegneririspettivamente presieduti da Antonio Licciardello e Carmelo Maria Grasso.

 
Postato da edilweb il (1085 letture)
(LEGGI TUTTO L'ARTICOLO... | 6838 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 
ZEOLITI IN STRUTTURE PORTUALI DELL’ANTICA ROMA
Articoli di ingegneria strutturale
 
Le ragioni della lunga sopravvivenza della civiltà romana e della capacità di estendere e conservare il suo dominio su territori spesso distanti migliaia di chilometri, sono state e sono oggetto di molteplici discussioni e interpretazioni, non sempre del tutto concordanti. Su un fatto comunque, innegabile, convergono i giudizi degli studiosi: il successo che arrise alle istituzioni dell’antica Roma, Repubblica e poi Impero, fu dovuto in parte non trascurabile alla grande capacità dei suoi architetti e dei suoi costruttori di progettare e far eseguire a maestranze, peraltro ben addestrate e dotate di grande perizia, opere edilizie di notevole portata.

Alcuni degli straordinari monumenti dell’antica Roma ci sono giunti pressoché integri – e le mancanze sono spesso dovute più ad incuria e insensibilità degli antichi fruitori che alle ingiurie del tempo – ma, per quanto caratterizzate da minore visibilità, furono soprattutto le infrastrutture le opere che fecero grande la civiltà romana. Nella costruzione di vie di comunicazione, fondazioni, serbatoi e sottoservizi, strutture portuali, dighe, acquedotti, sistemi fognari ed altro, i Romani furono capaci di accoppiare ad una tecnica costruttiva di avanguardia, con soluzioni architettoniche di grande efficacia, una cura, per certi versi, maniacale nella scelta dei materiali, che finì per essere funzionale all’edificazione di strutture durevoli e dotate di grande solidità1.

da Enco Journal n.45
 
Postato da edilweb il (1338 letture)
(LEGGI TUTTO L'ARTICOLO... | 13934 bytes aggiuntivi | Voto: 5)
 
LA POST-TENSIONE NELLE PAVIMENTAZIONI CONTINUE IN CALCESTRUZZO
Articoli di ingegneria strutturale
 
In Italia vengono realizzati circa 30 milioni di metri quadri di pavimentazioni in calcestruzzo per uso industriale.

Sostanzialmente queste sono piastre su appoggio continuo, sottoposte a sollecitazioni di tipo flessionale e di taglio originanti dal trasferimento dei carichi superficiali al sottofondo. Parliamo quindi di strutture soggette ai principi fondamentali delle Norme Tecniche per le Costruzioni, recentemente emanate, che quindi devono essere progettate, eseguite, collaudate e sottoposte a manutenzione programmata in modo da consentirne la prevista utilizzazione, in forma economicamente sostenibile e con il livello di sicurezza previsto dalle anzidette Norme Tecniche.

da Enco Journal n.45
 
Postato da edilweb il (2211 letture)
(LEGGI TUTTO L'ARTICOLO... | 17750 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 
RESPONSABILITA’ SECONDO LE NUOVE NTC NELLE OPERE IN C.A. E C.A.P. CHI LE CONOSC
Articoli di ingegneria strutturale
 
Nelle Norme Tecniche per le Costruzioni (NTC), emanate con DM del 14 Gennaio 2008, appaiono ben definite le responsabilità dei vari operatori nella “filiera” delle costruzioni in C.A e C.A.P. Dubito, però, che i tecnici di queste costruzioni conoscano tutte le nuove (importanti) responsabilità loro attribuite da queste norme di legge, anche perché esse sono confinate in fondo al Capitolo XI di questo corposo Decreto che si compone di oltre 400 pagine di non facile lettura.

Di seguito ho riassunto ed evidenziato ciò che ciascun operatore deve prescrivere o controllare o certificare o eseguire in conformità ai paragrafi (§) delle NTC sotto evidenziati. In realtà, il controllo delle responsabilità di ciascun operatore è ben congegnato perchè la eventuale inadempienza è automaticamente individuata dall’assenza di una specifica documentazione (di cui invece dovrebbe rimanere traccia) oppure è evidenziata attraverso un controllo incrociato di un altro operatore.

da Enco Journal n.45
 
Postato da edilweb il (1422 letture)
(LEGGI TUTTO L'ARTICOLO... | 5316 bytes aggiuntivi | Voto: 0)
 
Interessante studio sul consumo del suolo
Edilweb News
 
Dal secondo dopoguerra in poi l'azione dell'uomo ha determinato forti cambiamenti nel paesaggio. Analogamente a quanto è avvenuto in maniera diffusa e capillare a scala nazionale, anche in Emilia-Romagna si è assistito ad un aumento massiccio delle zone urbanizzate rispetto a quelle agricole. Questo ha portato a notevoli variazioni nei bilanci ambientali, ad esempio per quanto riguarda la regimazione delle acque piovane ed il cambiamento del microclima degli agglomerati urbani, a causa della cementificazione e impermeabilizzazione del suolo. Alla luce delle direttive del protocollo di Kyoto, oltre alla riduzione dei suoli destinati alle produzioni agricole, ciò comporta anche una minore cattura e immagazzinamento del carbonio nel suolo per la modifica di uno dei principali serbatoi" che concorrono a definire il bilancio di emissioni/assorbimenti di biossido di carbonio. Per meglio quantificare questi fenomeni sono stati elaborati due indici, "Impermeabilizzazione" e "Suolo/nonSuolo" collegati al database dell'uso del suolo 1976...
 
Postato da edilweb il (900 letture)
(LEGGI TUTTO L'ARTICOLO... | 3417 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

338 articoli totali
(34 pagine - 10 articoli per pagina)

Vai alla pagina

1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34
 Meteo
 

Previsioni Italia
 
Immagini Satellite
 
Previsioni Città

 Vecchi articoli
 
Sunday, 04 October
· MADE expo è...
Friday, 25 September
· Juncker per il teleriscaldamento di Milano
· Forum Telecontrollo Milano, HangarBicocca 29-30 settembre
Tuesday, 05 March
· ACQUEDOTTI - TEORIA E PRATICA DI ESERCIZIO di Marcello Meneghin
· CONVEGNO GRATUITO A VERONA - NUOVA NORMA CEI 64-8: LE PRINCIPALI NOVITA-
· SEMINARIO LA METODOLOGIA PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI SECONDO LA NUOVA BS18004
· SEMINARIO ACCORDO STATO REGIONI SULLA FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA
Monday, 12 November
· Arch. Lorena De Agostini, nuovo Segretario Generale promo_legno Milano
Saturday, 10 November
· L’Auditorium de L’Aquila di Renzo Piano
· Edifici Multipiano in Legno

Articoli Vecchi

 Articolo del giorno
  Ancora Nessun Articolo.

 Bacheca Annunci
 

 edilweb.it...l\' edilizia sul web