´╗┐ Edilweb.it l edilizia sul web...
 EDILWEB.IT
  Aggiungi ai Preferiti
Manda un'Email

 Contenuti
 
Home
Edilweb News
Articoli sulla teoria e critica dell' Architettura
Articoli di Architettura
Articoli di Ingegneria Strutturale
Articoli di Ingegneria Idraulica
Articoli di Ingegneria dei Trasporti
Articoli di Ingegneria Geotecnica
Articoli di interesse tecnico
Archivio articoli per data
Articoli più letti
Contatti
Downloads
Edilweb Links
Invia un articolo
Segnala questo sito
Supporters
Statistiche

 Progettisti celebri
 

 Cerca nel sito
 



 NovitÓ Andil
 

 Bacheca Annunci
 


Statale 45 L'Asc contesta i lavori: in alcuni tratti c'Ŕ un traffico lumaca
Postato il di tok
Edilweb News
statale 45 L'Asc contesta i lavori: in alcuni tratti c'è un traffico lumaca
«Più veloce il pezzo che realizzò Maria Luigia»
SALSOMINORE - «Se si pensa di farci credere che mettere in sicurezza una strada sia sufficiente obbligare l'automobilista a procedere a passo di lumaca, anche nei pochi tratti ammodernati, allora Anas ha raggiunto l'obbiettivo - polemizza ironicamente Andrea Agogliati, presidente della associazione per lo Sviluppo compatibile - e pensare che gli oppositori all'ammodernamento, asserivano che si stava costruendo una superstrada»...

fonte: Libertà


SALSOMINORE - «Se si pensa di farci credere che mettere in sicurezza una strada sia sufficiente obbligare l'automobilista a procedere a passo di lumaca, anche nei pochi tratti ammodernati, allora Anas ha raggiunto l'obbiettivo - polemizza ironicamente Andrea Agogliati, presidente della associazione per lo Sviluppo compatibile - e pensare che gli oppositori all'ammodernamento, asserivano che si stava costruendo una superstrada».
 Per Agogliati mettere in sicurezza la statale 45 va intesa in altro modo. Quale? «Con la realizzazione di una strada veloce, costruita secondo i moderni canoni dell'ingegneria civile e rispettosa dell'ambiente» continua l'ingegnere, che elenca nel dettaglio i tratti "lumaca" sotto accusa tra cui inserisce «La circonvallazione di Bobbio che possiede solo 4 o 5 uscite ha il limite dei 50 chilometri orari, mentre quella di Rivergaro, che di incroci ne ha una quindicina, ha il limite dei 70 chilometri all'ora e non se ne capisce la logica, forse per essere sicuri di poter rimpinguare le casse del Comune con l'autovelox?» Domanda e prosegue:«Negli ultimi anni, in tutti i rettilinei, in particolare sui ponti, si è passati dalla linea tratteggiata, alla riga continua e poi alla doppia riga. Di tratti in cui si può superare non ve ne sono più. La messa in sicurezza più interessante, però, consiste negli innumerevoli cartelli che impongono il limite di velocità di 50 chilometri orari. Fino a Quadrelli questi non hanno mai il cartello di fine del limite di velocità. Risultato? Da Bobbio a Quadrelli, nel tratto del grande ammodernamento, si deve ovunque procedere a 50 chilometri orari. Per fortuna in alcuni tratti della vecchia e tortuosa 45, costruita per volere di Maria Luigia nel XIX sec., si può procedere a 90 Km/h e si può superare, anche qualche lumaca. Potenza delle antiche strade, che evidenzia ancor più le irragionevoli situazioni createsi in questi ultimi anni».
 
 Links Correlati
  · Inoltre Edilweb News
· News by tok


Articolo più letto relativo a Edilweb News:
Riforma delle professioni: Ingegneri V.O.


 Votazione Articolo
 
Risultato medio: 5
Voti: 1


Vota questo articolo!

Ottimo
Molto interessante
Interessante
Normale
Brutto


 Opzioni
 
 Pagina Stampabile Pagina Stampabile



Immagine dell' argomento associato a questo Articolo

Edilweb News

´╗┐ edilweb.it...l\' edilizia sul web